Malattie Infettive

L’attività scientifica della Sezione di Malattie Infettive riguarda le principali malattie causate da agenti infettivi sia tradizionali che emergenti, come le patologie da HIV, la tubercolosi e le infezioni determinate da batteri diventati resistenti agli antibiotici. La Sezione di Malattie Infettive è costituita da n. 10 docenti, la maggior parte dei quali afferenti al Settore scientifico-disciplinare MED/17 (Malattie Infettive) (2 Professori Ordinari; 3 Professori Associati, di cui 1 abilitato alla I fascia; 5 Ricercatori, di cui 1 abilitato alla II fascia). Sono inoltre presenti 3 assegnisti di ricerca. Le principali linee di ricerca sono schematizzate di seguito.

1. Studio della risposta immunitaria in corso di infezione da HIV e virus epatitici con particolare riguardo ai biomarkers di immunoattivazione e traslocazione microbica, allo studio della immunità innata e delle cellule dendritiche e all’analisi degli effetti in vivo e in vitro dei farmaci antivirali.

2. Sviluppo di nuove metodologie immunologiche nella diagnosi della tubercolosi attiva e latente con particolare riferimento allo screening e monitoraggio nei pazienti immunocompromessi.

3. Ricerche nel campo delle infezioni del sistema nervoso centrale con particolare riguardo ai virus neurotropi e alla riattivazione virale pazienti trattati con farmaci biologici.

4. Sviluppi di nuove tecnologie nella diagnosi microbiologica delle infezioni associate a dispositivi protesici.

5. Studi clinico-epidemiologici delle infezioni correlate all’assistenza sanitaria e monitoraggio della terapia antibiotica in vivo ed in vitro delle infezioni causate da microrganismi multifarmaco-resistenti.

6. Studio della correlazione tra parametri clinici, microbiologici, farmacocinetici/ dinamici del paziente critico con grave infezione batterica e fungina.

7. Studi sulle problematiche infettivologiche in popolazioni migranti e nei paesi in via di sviluppo.