Microbiologia

La Sezione di Microbiologia si occupa, dalla sua nascita, di ricerca di base e clinica su vari aspetti delle Scienze Microbiologiche che spaziano dalla struttura delle principali classi di microrganismi (batteri, funghi, virus), alle loro funzioni e al loro ruolo nella patogenesi di malattie infettive, infiammatorie e cronico-degenerative, con particolare attenzione all'interazione tra microorganismo e ospite, nonché allo sviluppo di nuovi farmaci ad attività antimicrobica. Le attività di ricerca clinica si avvalgono della interazione continua con l'Unità Operativa Complessa di Microbiologia Clinica operante presso il Policlinico Umberto I. La Sezione di Microbiologia è costituita da n. 30 docenti, la maggior parte dei quali afferenti al Settore scientifico-disciplinare MED/07 (Microbiologia e microbiologia clinica) (2 Professori Ordinari; 5 Professori Associati, di cui 1 abilitato alla I fascia del SSD MED/46; 23 Ricercatori, di cui 6 abilitati alla II fascia). Sono inoltre presenti 12 assegnisti di ricerca, 4 borsisti, alcuni dei quali hanno già i titoli per essere abilitati alla II fascia. Più precisamente l'attività scientifica della Sezione di Microbiologia si articola nei settori della Virologia, Batteriologia e Micologia, con particolare attenzione alle linee di ricerca di seguito elencate.
 
1. Studio dei meccanismi coinvolti nella patogenesi delle principali malattie associate a microrganismi.
 
2. Ricerche sulla suscettibilità dellospite alle infezioni microbiche associate ai disordini dell'omeostasi del ferro.
 
3. Studio delle interazioni microrganismo/ospite nel controllo della replicazione dei microrganismi e nello sviluppo delle
patologie ad essi connesse.
 
4. Ruolo dei microrganismi e dei loro pattern genomici specifici nello sviluppo di malattie cronico-degenerative e tumorali.
 
5. Studio della risposta dell'ospite nei confronti di microrganismi patogeni intra-cellulari.
 
6. Studio delle alterazioni nella struttura e nella composizione della comunità microbica commensale (microbiota) nella
genesi di malattie e disfunzioni metaboliche e di patologie infiammatorie acute e croniche.
 
7. Studio di microrganismi probiotici capaci di ristabilire un microbiota sano.
 
8. Studio di microrganismi coinvolti nelle infezioni ospedaliere: analisi degli aspetti epidemiologici, patogenetici e di
farmaco-resistenza.
 
9. Studio dei meccanismi coinvolti nell'acquisizione della farmaco-resistenza ed individuazione di interventi per il suo
contenimento/superamento.
 
10. Ruolo dei microrganismi ambientali e di origine animale nelle infezioni umane.
 
11. Individuazione di target molecolari innovativi per lo sviluppo di molecole ad attività antimicrobica.
 
12. Studio di sostanze, di origine naturale e non, in grado di svolgere attività antimicrobica o potenziare l'attività terapeutica
di antimicrobici noti.
 
13. Studi volti al possibile utilizzo di sistemi di drug delivery per migliorare la distribuzione di farmaci in siti difficilmente
raggiungibili e/o in sistemi microbici quali biofilm batterici.